Dott. Silvio caliari

Dott. Silvio Caliari

Il Dottor Silvio Caliari, Specialista in Gastroenterologia, Medicina Interna e Farmacologia, opera a Verona e si occupa della diagnosi e del trattamento di:

  • Malattie funzionali del tratto gastro-intestinale, quali:
    • difficoltà della deglutizione (disfagia, acalasia e alterazioni motorie dell’esofago)
    • reflusso gastro-esofageo
    • turbe della digestione e dell’assorbimento degli alimenti (dispepsia, maldigestione, malassorbimento)
    • dolore addominale (colon irritabile, colite funzionale)
    • gonfiore addominale (meteorismo)
    • alterazioni dell’evacuazione (stipsi, diarrea, incontinenza fecale)
  • Malattia peptica (gastrite, duodenite, ulcera gastrica, ulcera duodenale), patologia correlata all’Helicobacter pylori, malattie infiammatorie croniche dell’intestino (morbo di Crohn, colite ulcerosa, coliti microscopiche)
  • Malattia celiaca, allergie e intolleranze alimentari, intolleranza al lattosio, sovraccarica batterica del piccolo intestino, neoplasie del tratto gastro-intestinale, emorroidi e ragadi anali;
  • Malattie del fegato, delle vie biliari e del pancreas;
  • Problemi di nutrizione, anche artificiale, in Gastroenterologia.

 

 

Gastroenterologia

La Gastroenterologia si interessa della diagnosi e del trattamento delle malattie organiche del tratto gastro-intestinale (esofago, stomaco, duodeno, piccolo intestino, colon, retto, ano), del fegato, delle vie biliari e del pancreas.


Di pertinenza della Gastroenterologia è anche la valutazione ed il trattamento dei disturbi funzionali del tratto gastro-intestinale.
Di interesse della Gastroenterologia sono infine i problemi di nutrizione, anche artificiale, nell’ambito delle malattie dell’apparato digerente.

 

Il campo di azione della Gastroenterologia è pertanto ampio, caratterizzato da disturbi di frequente riscontro e da continue innovazioni in ambito diagnostico e terapeutico.

 

Compito del Gastroenterologo è incontrare e visitare il paziente, farsi carico del problema clinico presentato, richiedere gli accertamenti più opportuni e consigliare il trattamento più efficace.

 

Poiché gli accertamenti che possono essere richiesti, di tipo emato-chimico, microbiologico, fisiopatologico, ecografico, radiologico ed endoscopico, sono numerosi, spesso complessi e talora invasivi, sono necessari capacità clinica ed esperienza per evitare disagi non necessari, non sprecare tempo e risorse, e giungere rapidamente ad una precisa definizione diagnostica ed un adeguato trattamento.

Share by: